AIUOLA 1 + AIUOLA 2



ORTICA ORTO ROSE SAVIGNO VALSAMOGGIA BOLOGNA
Due giorni che tira vento e non è nemmeno freddo. Si sono così venute a creare le condizioni giuste per riprendere a vangare l’orto. E sono riuscita a lavorarne due di aiuole; la numero 1 e la 2. Nella numero 1 ci andranno piantati i piselli, nella numero 2 i pomodori. Nell’aiuola dei piselli ne pianterò di due tipi  differenti, vedrò che tipo di semi riuscirò a trovare, ma uso sempre due varietà diverse così se una ha dei problemi posso sperare per l’altra. Per farlo dovrò comunque aspettare fino a marzo. I pomodori li assocerò con il basilico, il prezzemolo e il tagete o garofanino indiano, il fiorellino serve per difendere i pomodori dai nematodi, li attira lui e quando arrivano alle sue radici muoiono di fame perché non trovano nulla da mangiare. Il basilico, il prezzemolo e i pomodori sembra che piantati assieme si aiutino nella crescita. Il basilico lo semino sempre anche in un vaso perché ,in genere, nel campo rende sempre pochissimo….. Per l’aiuola 2 dovrò aspettare fine aprile e devo imparare a non aver fretta; l’anno scorso la gelata che venne ad aprile mi ha ucciso più della metà di piantine.

ORTICA ORTO ROSE SAVIGNO VALSAMOGGIA BOLOGNA

Ho di nuovo trasferito tante piantine di papavero, e ho deciso che i prossimi che trovo non li trasferisco ma li raccolgo e provo a mangiarli, una mia amica mi ha detto che sono molto usati come erbetta con lo squaquerone nei crescioni in Romagna. Ho sempre preferito tenere i fiori ma stavolta sono proprio tanti, quindi li sacrificherò.
ORTICA ORTO ROSE SAVIGNO VALSAMOGGIA BOLOGNA
L’altro lavoro è stato quello di sradicare i  resti dei cavolfiori e dei pomodori, li lascio un po’ sul terreno così la terra attorno alle radici si secca e riesco a scossarla via bene, poi li butterò nella mucchia del composto dove sicuramente andranno tutti a rosicchiarli…..




Commenti