STERNBERGIA

Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
SPECIE: STERNBERGIA  Sternbergia lutea
FAMIGLIA : Amaryllidaceae
Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Quando arriva Settembre incominciano a fiorire in giardino dei fiorellini giallo brillante che sembrano dei crochi. Si tratta della sternbergia, una bulbosa perenne che si differenzia dal croco perché i fiori si formano su di un vero fusto. Le foglie sono nastriformi, verde scuro.
Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
I fiori , giallo vivo, sono lunghi fino a 5 cm e compaiono in settembre ottobre in contemporanea alle foglie. Queste , però, completano il loro sviluppo in primavera.  La pianta è alta 20 cm circa.
Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Habitat: Cresce nei prati aridi, pietraie e boschi fino a 1200 mt. Spontanea e protetta, la cosa buffa è che si ha l’impressione che sia sempre un po’ spostata rispetto gli anni precedenti. Opinione comune è che lo zafferanastro giallo cammini.
Sternbergia lutea rose erbe officinali aromatiche confettura tisane sali aromatici ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
N.d.a. Fondamentale è raccogliere erbe e fiori solo in posti non inquinati e dove non vengono usati prodotti chimici di qualunque tipo. Non tutte le erbe selvatiche sono commestibili, se non siete certi del riconoscimento non raccoglietele.

Commenti