VERBASCO DELLE FALENE

verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca


verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
SPECIE: VERBASCO DELLE FALENE  Verbascum blattaria
FAMIGLIA : Scrophulariaceae
verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Specie erbacea a ciclo biennale. Le foglie, verdi lucenti su di entrambe le facce, da oblunghe a lanceolate, durante il primo anno formano una rosetta basale, l’anno successivo si sviluppa un fusto eretto con le foglie semi abbraccianti il fusto stesso, alto fino a 120 cm che porta in cima numerosi fiorellini a cinque petali gialli.
verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino ZoccaI frutti sono capsule tondeggianti. I semi di questa specie possono rimanere vitali per 120 anni, in un suolo ben drenato.  Fiorisce da maggio ad ottobre. Viene chiamata anche verbasco polline.
verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Habitat: Specie spontanea negli incolti caldi ed asciutti, margini di campi coltivati, lungo gli argini, di fossi canali e fiumi.
verbasco blattaria erbe spontanee officinali aromatiche rose lavanda ed altro alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Ho sempre confuso questa pianta con l’Agrimonia a cui assomiglia molto. Prende il nome dagli stami che richiamano la forma delle antenne delle falene.
N.d.a. Fondamentale è raccogliere erbe e fiori solo in posti non inquinati e dove non vengono usati prodotti chimici di qualunque tipo. Non tutte le erbe selvatiche sono commestibili, se non siete certi del riconoscimento non raccoglietele.

Commenti