OFFICINALIS

Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Gallica
Origine: intorno 1400
Dimensione del fiore: 10 cm
Altezza/Larghezza: 1.25m/1m
Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Denominata talvolta “Splendens”, questa famosa rosa è conosciuta sotto il nome di Damascena rossa, Apothecary’s rose (rosa del farmacista o degli speziali ) ed è anche , probabilmente, la rosa Rossa di Lancaster. E’ la forma più antica coltivata della rosa gallica: fin dall’inizio per scopi medicinali e per preparare profumi e conserve, poi per la sua bellezza. Le testimonianze riportano la coltivazione di questa rosa nell'800, più tardi nel 900, alla corte di Carlo Magno dove venne usata come medicamento e profumo.
Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
I suoi petali sono particolarmente apprezzati per la capacità di trattenere il profumo anche essiccati e le proprietà curative sono molteplici, da questo il nome The Apothecary's Rose. I fiori sono grandi  e se la pianta è curata possono raggiungere i 12-13 cm. Sono semidoppi  e di colore cremisi brillante che sbiadisce leggermente con il tempo. I petali si aprono piatti attorno a un grosso ciuffo di stami giallo vivace. Ai fiori, riuniti fino a cinque in mazzi, seguono i cinorrodi rosso opaco. I fiori non si aprono fino a stagione ben inoltrata con un’unica fioritura  di alcune settimane, tenendosi ben eretti sopra i cespugli.
Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Le foglie sono grandi, ruvide al tatto, il portamento è vigoroso, cespuglioso e ramificato. Pollona tanto e ha poche spine ma tante piccole setole. Resiste bene alle malattie. Da lei ha avuto origine in Inghilterra la mutazione conosciuta come Versicolor o Rosa Mundi, ampiamente coltivata come la madre a cui ogni tanto regredisce. E’ molto profumata. Sulla rosa esistono tantissime leggende …
Una narrava che nel 479 i generali greci si erano raccolti in un boschetto di rose per preparare il contrattacco contro Serse. Siccome nulla trapelò dell’incontro da quel momento il fiore divenne emblema del riserbo.

Rosa gallica officinalis orto erbe officinali confetture tisane sali aromatici ghirlande lavanda alla fattoria didattica dell ortica a Savigno Valsamoggia Bologna in Appennino vicino Zocca
Le leggende persiane narrano che la particolare colorazione purpurea di questo fiore derivi dal sangue caduto dal petto ferito di un usignolo: la sfrenata passione per la rosa bianca lo induceva a rubare con furtiva fretta il meraviglioso fiore. I rami spezzandosi ferirono l'usignolo e il sangue colorò  i petali della rosa.
La storia testimonia la sua esistenza come specie cresciuta in natura, in Asia centrale, coltivata poi da Persiani ed Egiziani, infine adottata da Greci e Romani. Dimenticate nei secoli sono le crociate a riportare in Europa queste rose. Si racconta che, al tempo della seconda crociata in Siria, la rosa Rosa Gallica Officinalis, consegnata a Luigi VII, si diffuse  in tutto il regno, in Normandia, Britannia, Acquitania, fino ad arrivare al re Enrico II.
I petali vengono impiegati come astringenti intestinali e digestivi; in passato ne è stato fatto largo uso, anche da parte della medicina ufficiale, come ricostituente per gli individui affetti da tubercolosi. Noi ne facciamo una confettura meravigliosa…
P.S. Se siete riusciti a tagliare dei rametti per le talee lasciateli nel secchio con l’acqua che appena riesco le taglio anche io così faccio le foto e spiego il resto.

N.d.a.Tra i prodotti dell’ azienda Agricola Dell’Ortica trovate le confetture extra di diverse varietà di rose oltre ai petali essiccati che potrete utilizzare per tisane, risotti o pout-pourri. Sono disponibili anche bacche essiccate di rosa canina anch’esse utilizzabili per tisane. Tutti i prodotti sono coltivati senza l’utilizzo di sostanze chimiche, condizione fondamentale per garantire un prodotto sano e genuino. Per maggiori informazioni sui prodotti potete visitare il sito alla pagina http://www.dellortica.it/prodotti.html , richiedere informazioni all’indirizzo info@dellortica.it  o visitare la pagina prodotti

Commenti