UNA SIEPE PER GLI UCCELLI

birdwatching escursioni erbe spontanee fauna selvatica erbe aromatiche dittamo frassinella ortica tarassaco rose

Come ultimo progetto per il giardino volevo prendere in considerazione gli uccelli.
birdwatching escursioni erbe spontanee fauna selvatica erbe aromatiche dittamo frassinella ortica tarassaco rose
Non sto escludendo dalla vita del giardino gli insetti, ma se l’ambiente diventa favorevole per le farfalle, per i mammiferi e per gli uccelli, gli insetti sono già a posto. Adesso si parla molto di BugsHotel (Alberghi per insetti) ma non credo che io ne costruirò mai uno. Avendo tanto spazio a disposizione io lascio tanti cumuli di ramaglie in giro senza bruciarle e il bosco non lo privo dei suoi tronchi morti. Per cui credo che siano già a posto. Ma mai dire mai… Torniamo comunque ai nostri uccelli.  Il piacere di poterli osservare e condividere gli spazi ripagherà tutto il lavoro svolto.
birdwatching escursioni erbe spontanee fauna selvatica erbe aromatiche dittamo frassinella ortica tarassaco rose
Innanzi tutto se si possiede un giardino non mi stancherò mai di ripetere l’importanza di creare una siepe. Le piante che la formeranno dovranno essere differenti a seconda degli uccelli che si vogliono attirare, dalla posizione geografica del giardino e dalle caratteristiche del terreno. Tutte dovranno comunque fornire bacche o frutti, essere abbastanza fitte tali da offrire protezione dai predatori e siti per i nidi. Nel mio caso il biancospino è la pianta da siepe per eccellenza, offre fiori, bacche e spine, il ligustro, il prugnolo, il corniolo, la rosa canina, la piracanta, la maonia, i rovi, l’edera e se la siepe può essere alberata: il sambuco, il tasso, il nocciolo, il faggio,l’evonimo, l’acero, il frassino, l’ontano e ovviamente la quercia. Dico ovviamente perché il mio bosco è quasi esclusivamente cerro (una varietà di quercia)…..
birdwatching escursioni erbe spontanee fauna selvatica erbe aromatiche dittamo frassinella ortica tarassaco rose
Qui non ci sono larici o pini (ottimi per il crociere), ma attorno a casa ci sono dei cipressi e mentre d’inverno sono utilizzati per proteggersi dal freddo d’estate nascondono moltitudini di nidi. Inutile dire che sul suolo i fringuelli pasteggiano con i semini dei cipressi…. L’importante è, come sempre, lasciare la siepe allo stato naturale: niente veleni e non va potata altrimenti non produrrà fiori, di conseguenza niente frutti e niente semi. Integrandola con le piante per le farfalle alla fine si avrà una siepe colorata, allegra, profumata e utile. Tante di queste piante le uso anche io come la rosa o il sambuco.  Ovviamente non serve un giardino per poter usufruire della compagnia degli uccelli, basta un davanzale. E pur avendo tanto spazio trovo che sia utile utilizzarlo anche solo per pigrizia: con l’arrivo della brutta stagione integro l’alimentazione degli uccelli stanziali e fornisco palline di grasso, arachidi, semi di girasole, mele, panettone e sempre acqua.
birdwatching escursioni erbe spontanee fauna selvatica erbe aromatiche dittamo frassinella ortica tarassaco rose
Le metto anche sotto la tettoia ma il davanzale è più comodo. La cosa buffa è che appena fa più caldo snobbano la mensa e tornano a caccia di insetti o semi selvatici. Ma se fa freddo arrivano, si fanno anche osservare, non troppo ma un pochino e va bene così.

Commenti